IL GUSTO DEL BUON SENSO: RICETTE SALVA-PORRI

Ma secondo voi potevamo fare tutto sto casino per salvare i megaporri dallo spreco e poi lasciare che venissero sprecate tutte le loro meravigliose foglie verdi???? Eh no! Troppo facile! Se non si spreca, non si spreca: né in campo né in cucina.

Così, visto e considerato che abbiamo fatto del “gusto del buon senso” il nostro slogan, eccovi proposte delle ricette (che abbiamo saccheggiato da nonne, blogger e simili) per gustare anche le foglie verdi dei porri.

Cominciamo con 4 consigli base:  primi fra tutti (per diritto di anzianità) quelli delle nonne, poi quelli da aspirante chef/sborone ai fornelli:

1 – Brodo: sia per i brodi di verdura che di pollo ma anche nel fumetto di pesce, aggiungere la parte verde del posso ben pulita è una buona abitudine per avere brodi più saporiti.

2 – Minestrone: non avete abbastanza verde da metterci dentro? Buttateci le foglie dei porri sminuzzate e avrete sapore e colore in un colpo solo!

3 – Croccantezza e spessore ai piatti: se si taglia a julienne la parte vedere del porro e poi si frigge in olio bollente si ottengono dei deliziosi “croccanti di porro” che, dopo essere stati asciugati su carta assorbente da cucina, possono essere sistemati su un filetto, su del pesce o su una vellutata conferendo croccantezza ma anche bellezza al piatto stesso (siete pronti per andare a Masterchef 4)

4 – Una nota di freschezza agli stufati di carne: lavate bene la parte verde del porro, tagliatela a listarelle e tuffatele in una ciotola con acqua e ghiaccio per una mezz’ora, così che si curvino un pochino. Aggiungete questi pezzi di porro crudo a ricette a base di carne, soprattutto stufati, per conferire un tocco di freschezza e croccantezza. (siete pronti per diventare giudici di Masterchef 4)

Ora, se la fantasia e l’improvvisazione non sono il vostro forte, ma volete cimentarvi in ricette Belle Dentro anti-spreco ve ne abbiamo scelte 5 diverse per ogni occasione! Se invece siete pigri, non avete tempo o non vi sentite ispirati, tagliate le foglie a fettine, infilatele in un sacchetto e mettetele in freezer in attesa che arrivi il momento giusto…insomma NON BUTTATELE!!

PESTO DI FOGLIE DI PORRI

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • foglie esterne di 2 porri
  • 1 manciata di pinoli
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine

PREPARAZIONE

Tagliate a rondelle la parte verde dei porri (le foglie) e fatele ammorbidire cuocendole a vapore o sbollentandole in acqua.

Una volta morbide lasciar raffreddare qualche minuto e frullare con i pinoli, olio extravergine, sale, pepe e un cucchiaio d’acqua (se è già sul fuoco, utilizzate l’acqua di cottura della pasta) fino a raggiungere la consistenza di un pesto.

Scegliete una pasta corta, magari integrale e conditela con questo pesto a spreco zero! Buon appetito

“TAGLIATELLE” DI PORRO CON PESTO DI NOCI

INGREDIENTI

  • 1 porro per ogni commensale (ad es. 5 commensali, 5 porri)
  • 1 manciata di noci per ogni commensale
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

PREPARAZIONE

Tagliate la parte verde a strisce come se si trattasse di tante tagliatelle, larghe meno di 1 cm.

In una pentola, portate l’acqua ad ebollizione e buttatele con un pizzico di sale (proprio come si farebbe con la pasta).

Lasciatele cuocere per 5 minuti, poi scolate. Ta-daaaa! Tagliatelle fatte!

Una volta messe nel piatto, condite a piacimento. Sono ottime con una crema di formaggio o un sugo di pomodoro, ma se volete fare i raffinati, potete preparare un pesto di noci.

Basta frullare una manciata di noci per ogni commensale insieme a 2 cucchiai di parmigiano, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, sale, pepe e noce moscata q.b..

Per raggiungere la giusta cremosità senza condire con troppo olio, basta versare un mestolo dell’acqua di cottura delle tagliatelle.

FRITTATA DI PORRI (interi!!)

INGREDIENTI (per 4 Persone)

  • 4 Uova
  • 1 Porro grande
  • 20 g Parmigiano reggiano
  • 1 cucchiaio olio extravergine
  • Sale
  • Pepe

PREPARAZIONE

Sbattete le uova con sale, pepe ed il formaggio grattugiato e tenete da parte.

Tagliate interamente il porro a listarelle partendo dalla parte verde che laverete per togliere eventuali residui di terra.

Versate in una padella antiaderente un cucchiaio d’olio e fate cuocere i porri per circa 10 minuti o finché non saranno appassiti.

Togliete i porri dal tegame e uniteli al composto di uova.

Versate un filo d’olio nella padella e versatevi le uova.

Fate cuocere circa 5 minuti a fuoco basso e con il coperchio, poi, aiutandovi con una spatola, girate la frittata e fate cuocere dall’altro lato finché non sarà dorata.

INVOLTINI CON FOGLIE DI PORRO E SPECK

INGREDIENTI

  • foglie di porri: in abbondanza
  • fettine di speck
  • olio per friggere
  • farina per pastella

PREPARAZIONE

Prendete le foglie esterne dei porri (possibilmente integre), lavatele bene sotto l’acqua corrente, sbollentatele per qualche minuto in acqua salata e poi dopo averle scolate, stendetele su un canovaccio in modo che si asciughino.

Riponete una fettina sottile di speck per ogni foglia e poi arrotolate il tutto.

Fissate gli involtini con degli stecchini di legno e poi immergeteli nella pastella preparata con farina per fritture e acqua frizzante ben fredda.

Friggete poi gli involtini in una padella con olio ben caldo, fate dorare appena e poi scolate su carta da cucina.Bon appétit!

(In alternativa allo speck, potete utilizzare il prosciutto cotto o la mozzarella oppure spalmare sulle foglie un po’ di ricotta aggiungendo anche qualche fettina di Parmigiano Reggiano non troppo stagionato o un altro formaggio fondente a piacere)

INVOLTINI ESTIVI DI PORRO E VERDURE

INGREDIENTI (per 6 persone)

  • la parte verde di 2 porri
  • 3 carote
  • 3 zucchine
  • 1 limone
  • 1 yogurt bianco compatto
  • erba cipollina
  • 1 punta di curry
  • olio extravergine
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

Lavate e asciugate le parti verdi di porro, le carote e le zucchine. Riempite d’acqua una piccola pentola e portate a ebollizione. Sbollentate per alcuni minuti le parti verdi dei porri sfogliate, quindi scolatele, immergetele in acqua fredda e stendetele su un panno ad asciugare. Preparate la salsa di yogurt mescolando allo yogurt, una punta di curry, il succo di limone, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, l’erba cipollina tritata, il sale e il pepe.

Riponete in frigo fino all’utilizzo. Tagliate le carote e le zucchine a piccoli bastoncini. Conditeli leggermente con olio, sale e pepe. Prendete un mazzetto di bastoncini misti (carote e zucchine) e disponetelo sull’estremità di una foglia di porro. Arrotolate per almeno un giro completo quindi tagliate la parte verde avanzata (da usare per il prossimo involtino). Rivacate da un foglia di porro tante strisce sottili. Usate una striscia per legare bene l’involtino. Procedete così fino a terminare gli ingredienti.

Cercate di non fare involtini troppo grandi perchè altrimenti sarò più complicato mangiarli. Al momento di servire suddividete la salsa in ciotoline: una per ogni commensale. Portate in tavola gli involtini che ognuno condirà a piacere con la salsa allo yogurt.

SALSA DI PORRI : il guacamole  dei poveri (o dei belli dentro!)

INGREDIENTI

  • FOGLIE DI 2 PORRI
  • 1 CIPOLLOTTO
  • BURRO
  • VINO BIANCO
  • SALE
  • PEPE
  • PEPERONCINO O TABASCO A PIACERE

PREPARAZIONE

Sminuzzare le foglie e la parte molto verde di due porri e un cipollotto.

In una padella, sciogliere una noce di burro e quindi buttare il trito di porri e cipollotto. Sfumare con vino bianco e poi stufare per 15 minuti aggiungendo un po’ d’ acqua di tanto in tanto. Quando il il trito sarà bello morbido, aggiungere sale pepe e frullare il tutto fino ad ottenere una crema. Se piace, aggiungere un pizzico di peperoncino o tabasco.

La salsa è pronta! Ora non resta che aprire una busta di tortillas e brindare con un margarita ghiacciato!

 

Ehi, sia chiaro! Non è che adesso presi da queste ricette, buttate via la parte bianca dei porri! 😜 Per quella ne trovate quante ne volete, anche solo a questo link: https://www.cucchiaio.it/ricette/verdure_porri~1/